sushi – Kung-Food

Le barchette di sushi con surimi, mais e salsa di soia‏ sono una ricetta etnica molto golosa, leggera, salutare e gustosa, per la quale abbiamo utilizzato la salsa di soia KIKKOMAN, prodotta dall’omonima azienda giapponese fondata nel lontano 1917. Molto belle da vedere oltre che da gustare, questi bocconcini nipponici sono estremamente facili da preparare (anche se per ottenere un risultato perfetto occorrerà un po’ di pratica), il che li rende l’antipasto perfetto per una calda serata estiva. Antipasto oppure secondo piatto, se preferite, magari preceduti da del salmone fresco con alghe nori e germogli di soia e seguito invece da un paio di palline di gelato al thè verde e, perchè no, da un bicchierino di sake. Il loro basso contenuto calorico ed il tripudio di colori rendono queste barchette di sushi la ricetta perfetta per fare un figurone con i vostri ospiti. …

Esistono diversi tipi di sushi, di varie forme, colori, dimensioni e sapori. Il futomaki è un sushi arrotolato, realizzato con una foglia intera di alga nori ripiena di riso ma anche di altri quattro ingredienti a scelta di chi li prepara. Questi ingredienti possono essere vari e diversissimi tra loro, ma tra i più popolari (e che a noi piacciono di più) citiamo il salmone fresco, il tonno fresco, le uova di pesce, il surimi, ma anche le verdure quali avocado, carota e cetriolo. Se scegliete di utilizzare le carote o le zucchine, vi consigliamo di sbollentarle leggermente prima di inserirle nel futomaki. Una volta completato, il rotolo di futomaki va tagliato in piccoli dischi perfetti anche come finger food o come antipasto sfizioso per una cenetta giapponese. …

E’ forse il primo piatto che ci balza alla mente quando parliamo di Giappone: il sushi è un insieme di preparazioni a base di riso accompagnato di solito da ingredienti quali pesce, alghe, verdure e crostacei. Nel paese del Sol Levante è un piatto quotidiano, servito in moltissime varianti nei vari sushi bar nipponici; al di fuori del Giappone il sushi è molto apprezzato ed ha di fatto contribuito alla proliferazione dei ristoranti giapponesi in occidente. Le origini del sushi sono antichissime e risalgono al V secolo a.C., quando il pesce veniva fatto fermentare avvolto da riso e sale; con il passare dei secoli sono stati introdotti ingredienti come l’aceto di riso, che a tutt’oggi fa parte della preparazione di questa prelibatezza. Il primo sushi bar della storia si può invece collocare all’inizio dell’800 quando Yohei Hanaya servì per la prima volta il nigiri sushi al suo banchetto. …