Scialatielli alla pescatora – Kung-Food

Per chi ama i primi patti di pesce, gli scialatielli alla pescatora è tra quelli più gustoso che, a differenza di quanto si possa pensare, non sono così difficili da preparare e non richiedono moltissimo tempo.

Importante e soprattutto fondamentale per l’ottima riuscita del piatto è sicuramente la freschezza del pesce ed è bene quindi rifornirsi nella propria pescheria di fiducia. Certo, si può usare anche quello surgelato ma come ben sappiamo quando gli ingredienti sono freschi il risultato è di gran lunga migliore. 
Oltre al pesce fresco poi, è importante usare un particolare tipo di pasta: gli scialatielli appunto; tipici di Amalfi e usati soprattutto nella cucina campana, sono un tipo di pasta fresca fatta a mano dalla forma di listarelle più corte degli spaghetti, più larghe e irregolari che richiedono pochi minuti di cottura. Se volete quindi cimentarvi nel preparare un primo piatto davvero saporito ecco la veloce ricetta degli scialatielli alla pescatora

INGREDIENTI Scialatielli: 320 g. Gamberetti: 100 g. Cozze: 250 g. Vongole: 250 g. Calamari: 150 g. Passata di pomodoro: 400 g. 2 rametti di prezzemolo 1 bicchiere di vino bianco 1 spicchio d’aglio Olio extravergine d’oliva: q.b. Sale: q.b.

Pepe: q.b.

PREPARAZIONE SCIALATIELLI ALLA PESCATORA

In una padella fate rosolare l’aglio e il prezzemolo tritato con dell’olio extravergine d’oliva. Unite poi i calamari tagliati a listarelle, le cozze aperte, le vongole, i gamberetti e sfumate con il bicchiere di vino bianco; in seguito unite la passata di pomodoro e fate cuocere il tutto a fuoco moderato per circa 15-20 minuti.

Nel frattempo fate cuocere gli scialatielli in acqua bollente e salata. Un volta pronti, scolate la pasta e mettetela nella padella con il sugo; mescolate e fate cuocere il tutto per qualche altro secondo. Una volta pronti, servite gli scialatielli alla pescatora ancora caldi.