Pollo al mattone – Kung-Food

Avete mai sentito parlare del pollo al mattone? Si tratta di una ricetta estiva, un pollo grigliato in maniera assolutamente particolare.

Questo goloso secondo piatto, che può essere abbinato a verdure miste anch’esse grigliate o a patatine fritte, si prepara sì sulla piastra, ma con l’aiuto di alcuni mattoni. Un procedimento originale e non usuale, che vedremo nel dettaglio tra poche righe.
Prima di essere cotto tra piastra e mattoni, il pollo viene marinato a lungo -due ore dovrebbero bastare, ma anche 3 o 4 non sono male come idea- in un’emulsione a base di olio evo, limone, aglio, rosmarino, salvia e cipolla. Un mix di profumi e sapori che conferisce al pollo al mattone un sapore intenso e molto appagante. Questo profumato secondo piatto è povero di grassi e calorie, motivo in più per provarlo!

INGREDIENTI 8 petti di pollo 1 limone 2 spicchi d’aglio 4 rametti di rosmarino 1 cipolla Salvia: q.b. 5 cucchiai di olio di oliva Sale: q.b.

Pepe: q.b.

PREPARAZIONE POLLO AL MATTONE

Prendete una terrina ampia e preparate un’emulsione a base di succo di limone, olio d’oliva, salvia, rosmarino e aglio schiacciato. Aggiungete sale e pepe e mescolate bene con l’aiuto di una forchetta, così da amalgamare alla perfezione gli ingredienti. Tritate finemente la cipolla, aggiungetela nella terrina e unite anche i petti di pollo, lasciandoli a marinare per ameno 2-3 ore.

Trascorsa un’ora, girate i petti di pollo per far assorbire loro l’emulsione. Fate partire il barbecue e, quando la griglia è calda, adagiatevi sopra dei mattoni avvolti da carta d’alluminio. Dopo 15 minuti, mettete a cuocere il pollo sulla griglia. Sopra al pollo adagiate i mattoni. Fate cuocere un lato dei petti di pollo e, quando questo è cotto, girateli. Una volta cotto, spennellate leggermente il pollo al mattone con l’emulsione e servitelo in tavola con verdure varie.