Barfi al cocco – Kung-Food

La cucina indiana è rinomata per essere ricca di sapori speziati e particolari ed anche per quanto riguarda i dolci non è assolutamente da meno. Un dolce tipico della tradizione indiana, che viene preparato in particolare durante il periodo di Diwali, il Festival delle Luci, sono i Barfi al cocco, dolcetti a base di latte, molto semplici da preparare e molto sfiziosi non solo da servire a fine pasto ma anche durante altre occasioni. Esistono molte varianti dei Barfi al cocco: c’è chi usa le mandorle per decorare l’impasto o all’interno dello stesso, chi nell’impasto trita invece i pistacchi o usa altre varietà di farine per addensare, c’è chi utilizza il latte condensato e chi lo colora con coloranti alimentari o con dello zafferano, questa però è la ricetta base; ideale da accompagnare con una tazza di tè, magari aromatizzato alla vaniglia.

INGREDIENTI Khoya (latte condensato): 225 gr. Cocco (secco e macinato): 225 gr. Semi di cardamomo macinati: 5 gr Ghee (burro chiarificato indiano): 15 gr. Zucchero: 500 gr. Acqua: 470 gr. Mandorle macinate: 2 gr.

Pistacchi macinati: 2 gr.

PREPARAZIONE BARFI AL COCCO

In una pentola con bordi alti mescolate il latte condensato e il cocco e friggeteli leggermente con il ghee (un burro chiarificato usato nella cucina indiana) a fuoco basso. Aggiungente poi il cardamomo e mescolate bene. A parte preparate lo sciroppo, sciogliendo lo zucchero nell’acqua, e mescolate il composto con il cocco insieme allo sciroppo. Una volta amalgamato il composto ungete un pirofila non troppo alta, versaci sopra le mandorle e i pistacchi e spargeteci in modo omogeneo su tutta la superficie il preparato, lasciando raffreddare.

Quando il composto è denso, con un coltello, tagliatelo in quadrati o nella forma che preferite (di solito i barfi al cocco hanno una forma a rombo). Una volta tagliati, girate i Barfi al cocco in modo che la parte coperta dalla frutta secca sia rivolta verso l’alto e serviteli così.

VOTA LA RICETTA

[Voti totali: 3 Voto medio: 3.7]

Correlati