Maiale in agrodolce – Kung-Food

E’ forse uno dei più famosi piatti cinesi, sicuramente uno dei più apprezzati nei tanti ristoranti asiatici sparsi per il Paese: il maiale in agrodolce è un secondo piatto estremamente gustoso e colorato, saporito ma semplice da realizzare. Questa pietanza, diffusa non solo in Cina ma anche nel resto del mondo, consiste in bocconcini di carne di maiale che vengono dapprima passati nella pastella e fritti, quindi arricchiti con verdure saltate nel wok ed una salsina agrodolce davvero deliziosa. Preparare il maiale in agrodolce in casa è molto semplice ed il risultato finale sarà gustoso tanto quanto quello dei ristoranti, ma probabilmente più leggero e di conseguenza più digeribile. La ricetta originale del maiale in agrodolce prevede che la carne venga impastellata e fritta, ma se volete una versione ancora più light, potete rosolare il maiale in una padella con dell’olio di semi.

INGREDIENTI Polpa di carne di suino: 400 gr. 1 carota 1 cipolla 1 peperone rosso 1 peperone verde Ananas: 150 gr.

2 cucchiai di olio di semi

INGREDIENTI PER LA PASTELLA Farina 00: 80 gr. 1 cucchiaino di lievito chimico in polvere 1 cucchiaio di olio di semi

Acqua: q.b.

INGREDIENTI PER LA SALSA AGRODOLCE Passata di pomodori: 200 ml. Zucchero di canna: 100 gr. 2 cucchiai di maizena Aceto di vino bianco: 100 ml. 3 cucchiai di succo d’ananas 2 cucchiai di salsa di soia

Acqua: 200 ml.

PREPARAZIONE
Iniziate la preparazione del maiale in agrodolce tagliando a cubetti la polpa di maiale, quindi lavate i peperoni (eliminando i filamenti bianchi ed i semi) e tagliateli a bastoncini. Fate la stessa cosa con le carote, ovviamente dopo averle lavate e pelate, e con le cipolle, dopo di che tagliate l’ananas a cubetti della stessa dimensione della carne di maiale. Andate a preparare la pastella, mescolando in una ciotola la farina con il lievito ed un cucchiaio di olio di semi, aggiungendo acqua a sufficienza affinchè la pastella sia densa al punto giusto.

Scaldate il wok, metteteci due dita di olio di semi e, quando l’olio arriva a 180°C, friggete i tocchetti di maiale passati prima nella pastella: quando i cubetti di carne risultano ben dorati, scolateli con una schiumarola ed adagiateli su di un piatto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Rimuovete dal wok l’olio utilizzato per friggere, pulitelo velocemente e mettetevi 2 cucchiai di olio di semi: fatelo scaldare, aggiungete la carota, la cipolla ed i peperoni e fateli saltare a fuoco vivace, aggiungendo infine l’ananas ed un pizzico di sale.

A questo punto fate saltare il tutto per 3-4 minuti, così che le verdure risultino cotte ma allo stesso croccanti; una volta pronte, mettetele da parte e nel medesimo wok unite la passata di pomodoro, l’aceto di vino bianco, la salsa di soia e lo zucchero di canna. Aggiungete il succo d’ananas e portate ad ebollizione, quindi unite 2 cucchiai abbondanti di maizena diluiti in 200 ml. di acqua fresca. Lasciate che la vostra salsa agrodolce si addensi e, una volta pronta, aggiungete i pezzi di maiale e le verdure. Fate insaporire il tutto per 1 minuto o 2 al massimo, quindi servite il maiale in agrodolce ben caldo!

VOTA LA RICETTA

[Voti totali: 3 Voto medio: 4.7]

Correlati