Zuppa di farro de Il Gladiatore – Kung-Food

Se siete amanti dei film e della buona cucina, la zuppa di farro de Il Gladiatore è un’idea ottima per combinare le vostre passioni, soprattutto se ci si trova nei mesi freddi dell’anno e si ha voglia di un piatto genuino e che scaldi il corpo. Interpretato da Russel Crowe nei panni del Generale Massimo, Il Gladiatore è un film epico nel quale il protagonista, di ritorno dalla guerra contro i Germani, viene designato dall’Imperatore Marco Aurelio come suo successore. Contrariato da ciò, lo smidollato e lascivo figlio di Marco Aurelio, Commodo, ordina di assassinare Massimo, il quale però sfugge all’agguato. A morire, però, sono la moglie ed il figlioletto di Massimo, il quale viene venduto come schiavo in Marocco a Proximus, abile procacciatore di gladiatori. Massimo inizia a farsi un nome e ad essere conosciuto come “Ispanico“. Giunto a Roma e vittorioso su tutti gli altri gladiatori, Massimo rivela la sua identità a Commodo. Se adorate questo film e volete provare a riproporre la zuppa di farro de Il Gladiatore, piatto che compare nella scena in cui un suo compagno finge di morire avvelenato dalla zuppa stessa, ecco a voi la ricetta.

INGREDIENTI Farro: 200 gr. 8 fette di pane casareccio 1/2 cipolla 2 spicchi d’aglio 1 gambo di sedano 1 carota Olio extravergine di oliva: q.b. Sale: q.b.

Pepe: q.b.

PREPARAZIONE ZUPPA DI FARRO DE IL GLADIATORE

Come prima operazione, mettete il farro a bagno in una pentola con acqua fredda leggermente salata per una notte intera o comunque almeno 12 ore. Prendete una pentola, meglio se di coccio, e fate soffriggere in un po’ di olio d’oliva la cipolla, il sedano, la carota e l’aglio finemente tritati, quindi aggiustate di sale e pepe.

Una volta che le verdure risultano bene appassite, versate nella pentola un litro di acqua e, quando quest’ultima bolle, unite anche il farro, dopo averlo scolato dell’acqua in cui è stato in ammollo. Lasciate cuocere fino a quando il farro è cotto a puntino e morbido, il che dovrebbe richiedere oltre un’ora. Trascorso questo tempo, abbrustolite le fette di pane, disponetele nei piatti o nelle zuppiere, bagnatele con dell’olio d’oliva evo e versateci sopra la zuppa di farro de Il Gladiatore molto calda, quasi bollente.

VOTA LA RICETTA

[Voti totali: 3 Voto medio: 5]

Correlati