Limoncello fatto in casa – Kung-Food

Se avete delle piante di limoni e volete sfruttare al meglio i loro frutti o se semplicemente amate preparare amari e digestivi da offrire ai vostri ospiti a cena, il limoncello fatto in casa è la ricetta giusta per voi. Il limoncello è uno dei liquori e dei digestivi più apprezzati nella penisola italica e, se preparato con limoni biologici o con frutti coltivati nel giardino di casa risulta decisamente più gustoso di quelli (pur buonissimi) che troviamo in commercio. Rinfrescante, profumato, colorato, semplice da preparare e perfetto per concludere come si deve una cena di pesce tra amici o in famiglia, il limoncello fatto in casa vi darà grandi soddisfazioni, ne siamo sicuri. Ecco come prepararlo senza patemi, ricordando che il procedimento nel suo insieme richiede un mesetto di tempo.

INGREDIENTI Acqua: 700 ml. Alcol 95°: 500 ml. Zucchero: 600 gr.

6 limoni (non trattati)

PREPARAZIONE LIMONCELLO FATTO IN CASA

Scegliete dei bei limoni, possibilmente biologici, e lavateli con cura, dopo di che asciugateli bene con un panno pulito. Sbucciateli avendo però cura di non rimuovere anche la parte bianca,che risulta amarotica; tagliate la scorza a pezzetti di piccole dimensioni e versate queste scorze in un contenitore ermetico assieme all’alcol puro. Lasciate le scorze di limone a macerare per almeno 3 settimane, agitando e rivoltando spesso il contenitore, passaggio questo molto importante ai fini del risultato finale.

Passate le 3 settimane, andate a preparare lo sciroppo: fate bollire l’acqua e sciogliete al suo interno lo zucchero, quindi lasciate raffreddare il tutto. Versate lo sciroppo nel contenitore con l’alcol e le scorze di limone e lasciate a macerare per una settimana, al termine della quale dovrete filtrare il liquore. Imbottigliate il limoncello fatto in casa e mettetelo in frigo o anche in freezer, dato che non può congelare, data la presenza dello zucchero e dell’alcol.

VOTA LA RICETTA

[Voti totali: 2 Voto medio: 5]

Correlati