olive – Kung-Food

Questa è una ricetta facile da preparare che richiede circa mezz’oretta per essere pronta da gustare. La pasta al pesto di olive e pomodorini, già dal nome stesso, suggerisce che non si tratta del solito pesto che conosciamo con pinoli, aglio, basilico e pecorino ma questa prevede ingredienti base per il pesto diversi: le olive e i pomodorini. Perfetta con della pasta “corta” come gli ziti, le penne o ancora con dei paccheri che trattengo il condimento al loro interno, si può in realtà utilizzare poi il tipo di pasta che si preferisce, anche gli spaghetti. Un po’ diversa dalla classica pasta al pesto, questa ricetta viene servita insieme a foglioline di melanzane fritte che danno la giusta “croccantezza” al piatto. Le porzioni degli ingredienti sono per quattro persone ma basta ovviamente aumentarle in base alla quantità di ospiti. La pasta al pesto di olive e pomodorini è un ottimo primo piatto quindi da presentare ad una cena informale con amici o in famiglia per far provare qualcosa di diverso dai soliti sughi.

Continua a leggere

E’ forse la ricetta marchigiana più famosa: le olive all’ascolana o olive ascolane sono un gustoso antipasto a base di carne, un piatto davvero goloso nato verso la fine dell’800. La ricetta tradizionale delle olive all’ascolana prevede l’utilizzo di olive “ascolane tenere”, solitamente conservate in una particolare salamoia arricchita da erbe aromatiche locali e semi di finocchio selvatico. Oltre a queste olive, la ricetta prevede anche che vengano utilizzati 3 diversi tipi di carne, ovvero manzo, pollo o tacchino e suino, assieme a Parmigiano Reggiano, verdure ed aromi. Se amate gli antipasti e ne cercate uno che piaccia davvero a tutti o quasi, avete trovato lo sfizio ideale; vediamo come preparare le olive all’ascolana in maniera semplice ed in pochi passaggi. Le olive ascolane sono ottime sia consumate molto calde che fredde, a seconda dei gusti di ciascuno.
Continua a leggere

Condimento perfetto sia per essere utilizzato su bruschette, crostini e tartine che per condire primi piatti a base di pasta, il patè di olive nere è una specialità tipica di quelle regioni dove la produzione di olive è più ricca, ovvero Sicilia, Toscana e Liguria su tutte. In ogni regione il patè di olive viene preparato in varianti leggermente diverse tra loro, ad esempio c’è chi gli dona una nota piccante con del peperoncino e chi aggiunge del tonno o dei filetti di acciuga, per conferire a questa salsa un gusto ancor più deciso. Il patè di olive nere, come detto, risulta particolarmente indicato nel periodo estivo se spalmato sulle bruschette o su semplici crostini, ma anche per condire la pasta, sia calda che fredda. Se avete in programma un buffet o un aperitivo in famiglia e cercate una ricetta sfiziosa ma non troppo elaborata, il patè di olive nere fa proprio al caso vostro.
Continua a leggere

Quando si pensa alla tradizione culinaria marchigiana ed al suo piatto più conosciuto, vengono in mente le famose olive all’ascolana, antipasto principe della tradizione gastronomica di Ascoli Piceno. La ricetta delle olive ascolane risale alla fine dell’800 e prevede l’utilizzo di olive “ascolane tenere”, solitamente conservate in una salamoia condita con erbe aromatiche locali e semi di finocchio. Inoltre, per realizzare le olive all’ascolana vengono solitamente utilizzati tre tipi di carne: manzo, pollo (o tacchino) e suino, unite a verdure, aromi e Parmigiano Reggiano. Un piatto che si trova con estrema facilità in quasi tutti i pub/ristoranti e che non finisce mai di stupire per la sua bontà e golosità!
Continua a leggere

Per migliorare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo i cookies. Continuando a navigare sul sito ne accetti i termini e le condizioni.Accetta Maggiori informazioni

Privacy & Cookies Policy